Home > Coronavirus > Coronavirus - Ingresso in Italia da Paesi Esteri

Coronavirus - Ingresso in Italia da Paesi Esteri

Spostamenti da e per l'estero - indicazioni aggiornate al 31 agosto 2021

Le prescrizioni previste per i diversi Paesi sono consultabili alla Sezione "Covid-19-Viaggiatori" sul sito del Ministero

I risultati dei tamponi molecolari sono reperibili nel Fascicolo Sanitario Elettronico e inviati a domicilio.

È OBBLIGATORIO compilare il Passenger Locator Form (modulo per la localizzazione del passeggero) prima del proprio ingresso sul territorio nazionale, seguendo le istruzioni di seguito riportate:
  • collegarsi al sito: https://app.euplf.eu/#/
  • seguire la procedura guidata per accedere al dPLF
  • scegliere “Italia” come Paese di destinazione
  • compilare e inviare il dPLF seguendo la procedura guidata

INGRESSI IN VENETO DALL'ESTERO: RACCOMANDAZIONI ALL'ESECUZIONE DI TAMPONE MOLECOLARE O ANTIGENICO

A coloro che fanno ingresso in Regione del Veneto a seguito di permanenza all’estero nei precedenti 14 giorni è raccomandata l’esecuzione di tampone molecolare o antigenico contestualmente all’arrivo.

L’esecuzione del tampone all’arrivo, o comunque entro 24 ore, è fortemente raccomandata ai soggetti non vaccinati che abbiano soggiornato nei precedenti 14 giorni nei seguenti Paesi: Malta, Spagna, Grecia, Slovenia, Croazia, Paesi Bassi, Belgio, Portogallo, Francia, Cipro, Lussemburgo, Romania, Bulgaria e Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (per ingressi dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord permane l’obbligo di 5 giorni di quarantena e l’esecuzione di tampone al termine della stessa, indipendentemente dall’esito del tampone effettuato all’ingresso in Italia).
Anche chi fosse in possesso del Digital COVID-19 Green Certificate può effettuare il tampone.

L’esecuzione  del tampone è obbligatoria per gli operatori sanitari al rientro al lavoro da periodi di ferie, da qualsiasi provenienza, con un soggiorno di durata superiore a 3 giorni lavorativi continuativi.

Dal 10/08/2021 la Regione del Veneto ha individuato le categorie di cittadini che possono effettuare l'esame gratuitamente o a pagamento presso le strutture del Servizio Sanitario Regionale. Vai alla pagina dedicata

Sono a CARICO DEL CITTADINO i tamponi eseguiti:
  • per soggetti che rientrano dall’estero e che sono sottoposti a test per la ricerca di SARS-CoV-2 in accordo con le indicazioni nazionali
  • su richiesta del Paese di destinazione, per soggetti che devono effettuare test per uscire dal territorio italiano
 Anche in presenza di tampone negativo effettuato all’ingresso in Italia permangono, per provenienze dai Paesi per cui sono prescritti, gli obblighi di segnalazione di ingresso, di quarantena e di tampone a termine quarantena come da normativa nazionale, si vedano le informazioni alla presente pagina qui di seguito.

Tabella riassuntiva degli adempimenti per gli spostamenti da e per l'Estero
 
Elenco Paesi Misure/Obblighi
A Repubblica di San Marino
Stato della Città del Vaticano
Nessuna limitazione
B Nessuno Stato Nessuna limitazione
C Paesi dell’Unione Europea e Area Schengen:

Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia,Svizzera, Andorra, Principato di Monaco. 

 
Chiunque abbia transitato nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia in uno dei Paesi in elenco C, deve sottostare ai seguenti obblighi:
 
  • compilare il Passenger Locator Form prima dell'ingresso in Italia https://app.euplf.eu/#/
  • presentare la certificazione verde COVID-19, da cui risulti uno dei seguenti:
    • che si è completato il ciclo vaccinale anti-SARS-CoV-2 da almeno 14 giorni
    • che si è guariti da COVID-19 (la validità del certificato di guarigione è pari a 180 giorni dalla data del primo tampone positivo)
    • che ci si sia sottoposti a tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia con esito negativo. I minori al di sotto dei 6 anni sono esentati dall’effettuare il tampone pre-partenza
La mancata presentazione anche solo di uno di questi documenti comporta che il soggetto sia sottoposto a isolamento fiduciario per 5 giorni, al termine dei quali verrà effettuato un tampone antigenico o molecolare.
D Albania, Arabia Saudita, Armenia, Australia, Azerbaigian, Bosnia ed Erzegovina, Brunei, Canada, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Giordania, Libano, Kosovo, Moldavia, Montenegro, Nuova Zelanda, Qatar, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (compresi Gibilterra, Isola di Man, Isole del Canale e basi britanniche nell’isola di Cipro ed esclusi i territori non appartenenti al continente Europeo), Repubblica di Korea, Repubblica di Macedonia del Nord, Serbia, Singapore, Stati Uniti d’America, Ucraina, Taiwan, Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao.

Per gli ingressi da Giappone, Canada, Stati Uniti e Israele guardare la sezione “Accesso in Italia con Certificazione Verde equivalente”
 
Chiunque abbia transitato nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia in uno dei Paesi in elenco D, deve sottostare ai seguenti obblighi:
 
  • compilare il Passenger Locator Form prima dell'ingresso in Italia https://app.euplf.eu/#/
  • presentare la certificazione da cui risulti che si è completato il ciclo vaccinale anti SARS-Cov-2, con i vaccini riconosciuti dall'EMA (Pfizer, AstraZeneca, Moderna, J&J)
  • presentare la certificazione di tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 72 ore prima dell'ingresso in Italia con esito negativo. Se da Regno Unito e Irlanda del Nord il tampone deve essere eseguito nelle 48 ore antecedenti all'ingresso in Italia.
I soggetti che fanno accesso in Italia senza aver presentato quanto previsto (tampone e certificato di vaccinazione) devono:
  • comunicare il rientro al Dipartimento di Prevenzione - Compila il form del Dipartimento di Prevenzione per il Rientro dall'Estero
  • raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato
  • sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 5 giorni
  • sottoporsi, al termine dell'isolamento di 5 giorni, a un tampone molecolare o antigenico.
E Tutti gli Stati e territori non espressamente indicati in altro elenco.


 
L’ingresso in Italia da questi paesi non necessita di alcuna autorizzazione da parte del Ministero della Salute ma è consentito solo per specifici motivi:
  • lavoro
  • salute
  • studio
  • assoluta urgenza
  • rientro presso il proprio domicilio
Al rientro in Italia è necessario:
  • compilare il Passenger Locator Form prima dell'ingresso in Italia
  • comunicare il rientro al Dipartimento di Prevenzione - Compila il form del Dipartimento di Prevenzione per il Rientro dall'Estero
  • esecuzione di tampone molecolare od antigenico entro le 72 ore antecedenti il rientro in Italia.
  • sottoporsi ad isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 10 giorni
  • esecuzione di tampone antigenico o molecolare al termine del periodo di quarantena.
  Regole specifiche per chi proviene dall’INDIA - BANGLADESH - SRI LANKA e BRASILE L'ingresso è consentito solo alle persone che non manifestano sintomi da COVID-19 e rientrano nelle eccezioni indicate dal Ministero della Salute per INDIA-BANGADLESH-SRILANKA e BRASILE.

Queste persone devono:
  • effettuare un tampone antigenico o molecolare negativo da effettuare 72 ore prima dell’ingresso in Italia
  • èsottoporsi a tampone molecolare o antigenico al momento dell’arrivo in aeroporto, porto, luogo di confine o entro 48 ore dall’ingresso presso uno dei Punti Tampone della AULSS
  • comunicare l’ingresso al Dipartimento di Prevenzione. Compila il form del Dipartimento di Prevenzione per il Rientro dall'Estero
  • effettuare  la sorveglianza sanitaria e l’isolamento  fiduciario per 10 giorni, anche se il tampone di ingresso è negativo
  • effettuare un tampone molecolare o antigenico  al termine dei 10 giorni di  quarantena
  Accesso in Italia con Certificazione Verde equivalente: Giappone, Canada, Stati Uniti Per tutti coloro che hanno soggiornato o transitato nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso in Italia in Canada, Giappone, Stati Uniti, la normativa prevede che al rientro in Italia sia obbligatorio:
Presentare uno di questi documenti rilasciati dalla competente autorità sanitaria del Paese di provenienza:
  • Certificato Vaccinale in cui sia confermato il fatto di aver completato il ciclo vaccinale prescritto anti-SARS-CoV-2 da almeno 14 giorni, oppure
  • Certificato di guarigione, la cui validità è pari a 180 giorni dalla data del primo tampone positivo, oppure
Presentare anche l'esito del tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 72 ore prima dell’ingresso in Italia con esito negativo. I minori al di sotto dei 6 anni sono esentati dall’effettuare il tampone pre-partenza.

Compilare il Passenger Locator Form prima dell’ingresso in Italia.

Per approfondimenti vai alla pagina dedicata nel sito del Ministero della Salute
 
QUANDO NON SI APPLICANO LE MISURE/OBBLIGHI

A condizione che non insorgano sintomi da Covid-19, sono previste specifiche deroghe alle misure di isolamento fiduciario e tampone.

VEDI LE INDICAZIONI MINISTERIALI

Le disposizioni restano in vigore fino al 25 ottobre 2021.

Riferimenti normativi: Per informazioni è attivo il numero verde aziendale  800 032 973 attivo da lunedì a venerdì 8.30 - 13.30 e 14.30 - 17.00, sabato 8.30 - 13.00
Ultimo aggiornamento: 31/08/2021
Torna su